Regali di Natale per le Aziende

Menu

Insieme alla sua azienda possiamo incidere sul futuro di tanti bambini

Regali portafortuna

Il Natale è ormai alle porte e anche per le aziende è arrivato il momento di pensare ai regali per i propri dipendenti. Offrire un dono ai lavoratori in occasione delle festività di fine anno è divenuta una tradizione irrinunciabile per migliaia di imprese italiane. Regalare un oggetto, indipendentemente dal suo valore economico, alle persone che contribuiscono al successo aziendale può rinsaldare i rapporti tra la base dei lavoratori e la proprietà.

Portafortuna ai dipendenti come regalo di Natale

Maggiore è la fiducia e l'ammirazione che i dipendenti hanno per il proprio capo, più alta sarà la loro fedeltà e produttività nei confronti dell'azienda. I regali portafortuna rappresentano una delle idee più gettonate in questi ultimi anni, tanto da contagiare centinaia di aziende presenti nel territorio italiano. Esistono decine di regali portafortuna diversi e originali tra cui scegliere per fare colpo non soltanto sul personale ma anche sui clienti e partner commerciali: dai classici corni, utilizzati nelle occasioni più disparate, ai gufi, passando per coccinelle, ferri di cavallo e quadrifogli. Ciascuno di essi ha un significato diverso, così come ce l'ha il concetto stesso di regalo portafortuna.

Il significato dei regali portafortuna ai dipendenti e ai partner commerciali

Le aziende che scelgono come dono di Natale per i propri dipendenti i regali portafortuna sono propense ad anticipare un futuro luminoso per tutti. A livello simbolico, augurare buona sorte attraverso un corno, un ferro di cavallo, un gufo, i più eleganti quadrifogli o le simpatiche coccinelle può voler anticipare una promozione o un miglioramento delle condizioni contrattuali (contratto a tempo indeterminato, stipendio mensile più alto, ecc.). Il passo successivo è comunicare alle società partner e ai clienti l'iniziativa di Natale che coinvolge tutti i dipendenti dell'azienda. In questo modo, le imprese si assicurano una maggiore attenzione da parte dei clienti, i quali avranno una motivazione in più per proseguire la collaborazione con la specifica azienda. In conclusione, i regali portafortuna - nella loro semplicità - rappresentano una delle migliori soluzioni per avvicinare la proprietà e la base dei lavoratori, oltre a rinforzare i rapporti con i clienti e gli eventuali partner commerciali.

Regali portafortuna: il corno

Il regalo portafortuna per eccellenza è il corno. L'amuleto vanta una tradizione secolare. Nonostante sia considerato un oggetto tipico delle regioni del mezzogiorno italiano, in realtà il corno portafortuna è presente in quasi tutte le province del nostro Paese, dal Nord al Sud Italia. Il cornetto portafortuna per antonomasia è identificato nella tradizione artigianale della città di Napoli. L'associazione corno - buona sorte ricorre fin dalla preistoria, quando gli uomini credevano che le dimensioni delle corna degli animali indicassero il loro stato di salute e il loro vigore. Più erano grandi maggiore era la forza dell'animale. In breve tempo, le corna degli animali vennero associate a simbolo benaugurale. La quasi totalità dei corni portafortuna è di colore rosso. Perché proprio questo colore? A livello simbolico, il rosso è da sempre stato associato alla fortuna. Inoltre, il colore rosso simboleggia anche la potenza (concetto che richiama direttamente la forza degli animali con le corna) e la vittoria. Va infine ricordato che il corno deve essere donato e non acquistato affinché mantenga la propria efficacia.

Gli altri regali portafortuna: dal gufo al ferro di cavallo, senza dimenticare la coccinella e il quadrifoglio

Oltre ai corni, un altro regalo portafortuna molto apprezzato dai dipendenti può essere il gufo, animale da sempre considerato come benaugurante dalla tradizione cristiana e ispanica, simbolo di saggezza e spiritualità. Non tutti la pensano comunque allo stesso modo, considerando il gufo un animale non proprio benevolo. Per questo motivo alcune aziende preferiscono evitare qualsiasi tipo di incomprensione puntando sulla coccinella come regalo portafortuna. Si tratta di un classico. Fin dai tempi antichi, le coccinelle vengono identificate come le messaggere della fortuna. Possono vantare su un colore (rosso) che da sempre è associato alla fortuna. Da segnalare anche i 7 puntini neri che contraddistinguono il loro manto rosso, associati al mantello con cui la Madonna veniva raffigurata nel Medioevo. Risale sempre all'età di mezzo la credenza popolare relativa al quadrifoglio come pianta portafortuna. Secondo l'antica popolazione dei Druidi (abitanti delle isole britanniche), oltre alla trinità venerava anche il quarto elemento, pensando che garantisse prosperità e fortuna. Stando a quanto riportano le fonti letterarie, i Druidi erano soliti riporre di notte sotto il cuscino un quadrifoglio, così da allontanare gli spiriti maligni. Tra i regali portafortuna che le aziende prendono in considerazione vi è infine il ferro da cavallo. Quest'ultimo è stato considerato un potente amuleto fin dall'antichità, a patto però che le punte fossero rivolte verso l'alto e non il contrario.